Introduzione VOCALI CONSONANTI
con Tabelle Sonore Interattive
I CINQUE TONI
con Tabelle Sonore Interattive
ALTRI CARATTERI
con Tabelle Sonore Interattive

TABELLE INTERATTIVE - FAI CLICK SULLE VOCALI PER SENTIRNE IL SUONO




I trattini orizzontali rappresentano una generica consonante che precede la vocale.
Leggi di seguito per una corretta interpretazione delle tabelle


TIPOLOGIE DI VOCALI
A onor del vero, più che di vocali vere e proprie si tratta di un genere di lettere che va sotto il nome di "Sa-ra". Quante sono? Ne abbiamo.. uhmm.. una trentina!!!!
Hai letto bene.. ma non spaventarti e cerchiamo di semplificare un po' le cose (per quanto possibile).
Prova ad immaginare l'esclamazione "beh!", e di seguito la parola che vuole riprodurre il belato di una pecora "beee". Ecco, nel primo caso abbiamo a che fare con una "E" corta, mentre nel secondo con una "E" molto lunga. Per noi si tratta di una sola vocale, ma nel Thai sono due cose ben distinte.
VERIFICA: fai click sull'ultimo carattere della prima riga nella prima tabella, poi fai click sul carattere equivalente della seconda tabella. Hai sentito la differenza?

È chiaro, quindi, che ad una "E" ne possiamo associare almeno due diverse in Thailandese, a seconda della "lunghezza". Si tratta di sfumature che divengono chiare con l'esercizio e soprattutto dopo averle sentite ripetutamente.
Bene, hai appreso che ci sono due tipi di vocali: le "corte" e le "lunghe". Questo semplifica un pochino le cose, perché ora sappiamo che a una vocale corta ve ne corrisponderà un'altra uguale che prevede un maggiore indugio durante la lettura/pronuncia.

Vi sono poi anche 4 vocali che possono suonare come "lunghe" o "corte" a seconda dei casi, più altre 4 che possono essere categorizzate sia come vocali sia come consonanti, sebbene alcune di queste siano divenute quasi obsolete. La tabella sottostante riporta queste 8 vocali "particolari".



Schematizzando avremmo quindi
12 vocali corte
12 vocali lunghe
8 vocali "particolari"


SCRITTURA DELLE VOCALI
Da un punto di vista della lettura/scrittura, le vocali Thai sembrano comportarsi in modo bizzarro, se non addirittura sconcertante.
Una regola importante da sapere è che una vocale è sempre preceduta da una consonante (anche se in qualche caso si tratta di consonanti mute, un po' come la nostra "H" in "hanno"). Questa regola è valida per la fonetica, ma non per la scrittura.
Quando si tratta di leggere/scrivere una sillaba, infatti, la vocale può trovarsi scritta dopo la consonante (come ci aspetteremmo), oppure prima! o sopra!!! o addirittura sotto!!!!
Prendiamo a titolo di puro esempio le generiche sillabe "TA, TE, TI, TO, TU". Non stupirti di trovare l'equivalente della "E" scritta a sinistra della "T", come se la sillaba fosse scritta al contrario (ET). In soldoni, si scrive come se fosse "ET", ma si pronuncia "TE" (abbiamo appena detto che una sillaba deve per forza cominciare, foneticamente, con una consonante).
Allo stesso modo, nel caso di "TU" troverai con molta probabilità la vocale scritta sotto la consonante, mentre la "I" di "TI" la vedrai quasi certamente scritta sopra la "T".

Che garbuglio!!! Come uscirne??
Il trucco consiste nell'imparare a considerare una parola Thai composta da sillabe, piuttosto che da singoli caratteri. Se ti abitui ad individuare le sillabe, allora tutto diverrà più semplice.

In effetti, il trucco di individuare le sillabe diviene imperativo con le vocali composte da più caratteri. Eh già .. l'ho appena detto.. alcune vocali possono essere identificate da più di un carattere. Quelli che talvolta appaiono come 2, 3 o 4 caratteri distinti, potrebbero essere invece una vocale.
Quando una vocale è definita da un insieme di caratteri, questi ultimi sono normalmente posti contemporaneamente prima e dopo la consonante.. e in alcuni casi anche sopra.. un po' come se la vocale volesse "circondare".. "abbracciare" la consonante. Insomma, a prima vista è un ginepraio inestricabile, dal quale non ne uscirai mai se non impari a ragionare per sillabe piuttosto che per singoli caratteri.

ESEMPIO: per cercare di fissare il concetto, osserva la quarta vocale nella seconda riga della prima tabella. La consonante, rappresentata dal trattino, ha un carattere sulla sinistra, due sulla destra e uno sopra. Questo insieme di quattro caratteri definiscono la vocale corta "Sa-ra-ia".

NOTA: se hai confrontato visivamente le prime due tabelle avrai notato che, da un punto di vista della scrittura, otto vocali corte si assomigliano tantissimo alle corrispondenti lunghe, differenziandosi per la presenza o per l'assenza di un un solo carattere (Sa-ra-a).

Spero che le tabelle interattive possano aiutarti a chiarire quanto appena detto.

Prossima Pagina - LE CONSONANTI

Letto 30845 volte (ita)